lug 04
30

La Meditazione Come Cura per il Cancro

Category: Scienza dello Spirito Articolo scritto da: Marco De Biagi

cura per il cancroCura per il Cancro: Tempo fa sono apparsi degli articoli, interviste e quant’altro su diverse testate, dedicate alla sperimentazione, all’Ospedale Bellaria a Bologna, su 40 pazienti malati di tumore.

Questa malattia è una fra le peggiori non tanto in termini di mortalità (la cardiopatia ad esempio miete un numero enormemente maggiore di vittime ogni anno, ma sono dati che la gente ignora).

La malattia oncologica (cancro) colpisce il nostro sistema psicologico, quando si contrae questa malattia è quasi automatico pensare purtroppo che si è prossimi alla morte, che non c’è più niente da fare, che non esista una cura per il cancro (tumore maligno).

Anche chi non ha questa malattia al solo pensarci sviluppa paura, è un argomento di cui non si desidera assolutamente parlare.

Cura per il Cancro, conversiamo con il Prof. Veronesi

In uno di questi articoli il Prof. Veronesi domanda: Si può credere che un atto spirituale come la meditazione possa aiutare a guarire il tumore?

Se vogliamo veramente rispondere a questo interrogativo occorre vedere come alcuni ricercatori, continuano a considerare l’atto spirituale come qualcosa di scisso, ossia al di fuori del mondo delle azioni e della quotidianità umana. Si considera l’atto spirituale come qualcosa “da religiosi” che non ha un vero e proprio impatto sulla vita pratica di tutti i giorni, dove ci vogliono invece azioni (e cure) concrete.

Spirituale deriva appunto da spirito, che a sua volta deriva da soffio, alito d’aria (spirare). A questa idea di qualcosa di invisibile, secondo la spiritualità si associa l’idea di una forza, appunto invisibile, che regola, gestisce e tiene in vita le funzioni visibili degli organi, apparati e tessuti del corpo umano. Diciamo che il corpo è una macchina meravigliosa che, come tutte le macchine, necessita di un autista o di un impulso che la possa mettere in moto per essere poi manovrata.

L’impulso che “mette in moto” e manovra il corpo è proprio questa forza invisibile, agli occhi fisici, ai sensi. Non bisogna sconvolgersi troppo dinanzi alla parola invisibile perché la maggioranza delle scoperte scientifiche sono state fatte proprio confidando nell’invisibilità delle forze.

Prendi Edison ad esempio, o Marconi meglio ancora, Marconi fu il primo, o uno dei primi a mandare un’impulso radio (invisibile) addirittura oltre l’oceano. Poi questo impulso invisibile, ed altri, stimolano ed influenzano apparecchiature visibili, come la radio, le batterie, le resistenze e le fanno funzionare.

Ma mai cadere nell’illusione che una radio o una qualsiasi apparecchiatura tecnologica possano funzionare da sole senza l’energia elettrica, o qualsiasi altro tipo di onda (impulsi invisibili). Analogamente mai cadere nell’illusione che il corpo umano possa funzionare da solo senza questa energia, impulso invisibile o spirituale.

Di conseguenza alla domanda di Veronesi: Si può credere che un atto spirituale come la meditazione possa aiutare a guarire il tumore?

Si risponde: non è una questione di credere, occorre osservare la realtà. L’azione che lo spirito, l’energia invisibile che attiva e sostiene la materia corporea, esercita appunto sul corpo e sulla patologia, è una fra le più potenti in natura (ricordiamo che le scoperte scientifiche di maggior rilievo sono state fatte a seguito di contemplazione dei fenomeni naturali). Per una corretta riuscita è necessario, come tutte le cose, conoscere e relazionarsi con questo tipo di energia, per sfruttarla ed indirizzarla correttamente.

E’ qui che il buon ricercatore lascia andare il suo scetticismo (se mai lo nutre) ed è qui che si entra nel campo della Meditazione.

Cura per il Cancro: la meditazione

Meditare deriva dal latino mederi. La particella med- di meditazione è la stessa di medicare (med-), i significati sono praticamente uguali. Quindi si vede come la medicina e la meditazione abbiano origini in un significato comune. In origine (almeno nel significato) il medico è colui che misura con  la mente, colui che, grazie al volgersi nell’animo e nella contemplazione, uniti al suo sapere e risorse, riesce a guarire la malattia. Molto simile al meditatore che, grazie al suo volgersi nell’animo e nella contemplazione, uniti al suo sapere e risorse, riesce a guarire la malattia.  ^_^

Forse i due si sono scostati nel tempo, nel senso che il medico ufficiale si è più interessato alla guarigione fisico-anatomica (e anche psico-fisica), mentre il meditatore ha volto il suo interesse verso la guarigione dell’animo (dello spirito).

Prima di continuare questo articolo dedicato alla cura per il cancro dal punto di vista del meditatore, desidero osservare che una riunificazione tra medicina ufficiale, come l’abbiamo descritta sopra, e medicina spirituale, come descritta, è ben auspicabile (e necessaria in un certo senso) se si desidera il ritorno ad una guarigione integrale del corpo, della mente e dello spirito,

se si inizia a pensare che l’una escluda l’altra si entra in una serie di diatribe dalle quali nessuna delle due correnti, la scienza e la spiritualità, ne uscirà sana e salva.

Continua nel prossimo articolo: Cura per il Cancro

 

30 commenti

  1. Antonio

    interessante articolo. E’ scolvolgente come tutto si può ricondurre allo spirito ; questa grande energia !

  2. Giuseppe

    Ho trovato questo articolo molto interessante e penso che l’umanità avrebbe un grande vantaggio in termini di evoluzione e di benessere dalla unione della medicina ufficiale con la medicina spirituale.
    Del resto la medicina ufficiale rientra nel piano evolutivo dell’uomo, tuttavia credo sia giunto il momento che l’umanità compia ancora un salto evolutivo per prendere consapevolezza che la guarigione deve necessariamente avvenire su più livelli.

  3. Massimo

    Siamo sulla stessa ” frequenza d’ onda “. Condivido pienamente quello che è stato detto in questo articolo. Complimenti e continuate così.
    La sinergia delle cure, l’ armonia e pace interiore, l’ abbattimento dell’ ego, la condivisione della nostra Natura spirituale, la Compassione, l’ Amore Divino, la Gioia, l’ Ottimismo, la Fede Divina, l’ Abbandono totale al Divino stesso, l’ Empatia……….sicuramente tutto questo non può far altro che migliorare la nostra Salute, Guarigione.
    Agendo a livello fisico-mentale-spirituale……………non facciamo altro che agire a più livelli.
    Penso che questa sarà la medicina del futuro: tener conto dei vari piani:
    Corpo
    Mente
    Spirito.
    Sicuramente un approccio olistico ( completo )è positivo e determinante nella guarigione.

    Non è detto che l’ approccio ufficiale ( allopatico ), non possa farsi “aiutare” e lavorare in sinergia con il supporto della meditazione, della psicologia, della Naturopatia, Fitoterapia, Omeopatia ecc.

    Bisogna solo che la Formazione Universitaria dei futuri medici…….sia un pò più allargata e aperta.

    Bisogna che si dia un pò meno spazio e potere alle Multinazionali Farmaceutiche che purtroppo pensano solo a grossi guadagni e poco alla vera salute dei malati.

    Forse stò parlando un pò troppo………….mi fermo.

    Cappello Massimo

  4. Luca

    Forse sbaglio ma la meditazione non cura il nostro corpo ma bensì la nostra anima ,e ricordiamo che affrontare una malattia in serenità e consapevolezza aiuta ma non guarisce , tutto ha un suo corso e un suo destino è la nostra anima che lo affronta ….. sono però d’accordo che ci deve essere una riunione della medicina con la meditazione ….om shanti a tutti

  5. ivan

    Namastè a tutti, se non riusciamo ad allargare la nostra visione resteremo sempre annebbiati. Tutto è energia e l’energia può conformarsi in qualunque cosa. Dobbiamo accettare che la REALTA’ è un campo di “energia” potenziale dove io coscientemente posso attualizzare, in una infinità di possibilità, l’evento probabilistico. Perciò, se la REALTA’ è una mia possibilità, una possibilità della mia coscienza, sarò io a creare la mia REALTA’. La risposta alla domanda del Prof. Veronesi diviene spontanea, “SI”. Om Shanti. IVAN

  6. antonella

    Bellissimo, se potessi convincere i miei pazienti che è questa la vera medicina, e non le pasticche che mi costringono a prescrivere! Ritroverei il piacere della mia professione..

  7. Massimo

    @ antonella:
    Dovrebbe cambiare la Formazione Universitaria che crea i nuovi medici.
    L’ Università di medicina non dovrebbe essere finanziata dalle stesse Multinazionali farmaceutiche che ovviamente formano i medici con un approccio prettamente farmacologico o chirurgico ( come terapie ).

    Ma i tempi stanno cambiando…………..sono i stessi pazienti che………delusi solo dall’ approccio allopatico………giustamente……cercano altrove. Si documentano, studiano, confrontano……….sono stanchi di far arricchire solo le multinazionali farmaceutiche. Da poco sono venuto a conoscenza di un oncologo olistico ( Claudio Pagliara ). Ha studiato per 30 anni l’ approccio solo allopatico……..poi ha approfondito quello psicologico, spirituale, fitoterapico………….ed è Andato Oltre. E’ bello che ci siano medici speciali di questa portata. Umili, ma nello stesso
    tempo……molto aperti.
    Mi fermo…….sono sempre un pò troppo chiacchierone.

    Cappello Massimo.

  8. Marco

    @ Antonio:
    grazie antonio! in effetti è veramente sconvolgente,
    a presto ;)
    marco

  9. Marco

    @ Giuseppe:
    grazie giuseppe, hai perfettamente ragione,
    occorre parlare di integrazione, se vogliamo compiere
    il successivo passo evolutivo, e se vogliamo, definitivamente, guarire,
    shanti
    marco

  10. Marco

    @ Massimo:
    massimo ciao, grazie mille della condivisione,
    leggendo il tuo commento ho avuto un’idea riguardo
    alla medicina del futuro,

    nel senso che la VERA medicina del futuro forse non ci sarà,
    perché saremo veramente, totalmente, definitivamente
    guariti tutti quanti, ;)

    un caro abbraccio avveneristico, e a presto,
    marco

  11. Marco

    @ Luca:
    ciao luca, grazie,
    mi hai dato un ottimo spunto per la seconda parte di questo articolo,
    tieni però presente che il corpo è il “riflesso” materiale dell’anima,
    se agisci sull’anima, indirettamente, in una certa misura,
    agisci anche sul tuo corpo,

    a presto,
    marco

  12. Marco

    @ ivan:
    ciao ivan!
    grazie mille del tuo contributo ;)
    a presto, e buon proseguimento,

    marco

  13. Marco

    @ antonella:
    ma tu lo puoi fare antonella, chi altro lo può fare se non tu.
    prendi la decisione, non significa che da domani cambi tutto
    ma sicuramente puoi iniziare ad educare in una certa misura
    e con costanza,

    hai già visto questi due reportage?

    https://www.youtube.com/watch?v=iXF0Fas2hGs

    https://www.youtube.com/watch?v=qT2dzC-WlEs

    se non l’hai fatto prenditi tempo e poi,
    puoi anche decidere di farli vedere ai tuoi pazienti,
    per inizare ad “educarli” in un certo modo,

    a presto, e un abbraccio a tutti,
    marco

  14. Marco

    @ antonella:

    Anche questo:
    https://www.youtube.com/watch?v=GoM78CO3gdo

  15. Marisa

    Qualsiasi lavoro, o mestiereoprofessione trae sicuramente beneficio e profondità da un approccio spirituale, in particolare, professioni che hanno a che fare con la salute fisica e psicologica dell’uomo, medico, insegnante, educatori in genere, tutto acquista luce, tutto si allinea secondo una prospettiva che tiene conto dell’uomo dal punto di vista integrale globale, rimaniamo in contatto per crescere insieme confrontarci e incoraggiarci vi abbraccio Marisa

  16. Massimo

    @ Marco:
    Grazie di Cuore, Marco. I 3 link che hai messo………sono interessantissimi ed illuminanti.
    Quello riguardante L’ Equilibrio delicato……già lo conoscevo.
    Gli altri 2 riguardanti la terapia del Dottor Gerson……..ne ero pure a conoscenza…….per fama……ma non avevo visionato nessun video…..nè letto il libro. Ovviamente ho preso 2 ore del mio tempo a visionare il materiale.
    Grazie veramente di Cuore.

    Cappello Massimo.

  17. Fulvia Spirito

    Grazie Marco per l’articolo per i link davvero interessanti,grazie a tutti perche leggervi è di grande insegnamento..
    Ho perso mio padre per il cancro sto perdendo mia madre per il cancro….
    sono certa che, mente, spirito, corpo sono un tutt’Uno in questo viaggio…
    Un atto spirituale come la meditazione puo’ far guarire il tumore? Si!…,o quanto meno la consapevolezza che io Anima sono energia e forza immortale mi fa vivere meglio!
    ” Colui che si prende cura dei corpi si vedra sempre aprire le porte dell’ Anima”

    Un abbraccio di cuore
    Fulvia

  18. Massimo

    @ Fulvia Spirito:
    Salve Fulvia, se vuoi e ti è possibile, fai diventare tua madre del tutto vegana ( esclusione di tutte le carni, pesce, uova e latticini ).
    Puoi comprare il libro: ” The China Study ” scritto da scienziati americani e giapponesi sulla scientificità e l’ importanza del veganesimo.
    Fai in modo che possa meditare e pregare molto.
    Dì a tutti i tuoi parenti ed amici se possono dedicare solo 5 minuti del loro tempo, al giorno , per pregare per la guarigione di tua madre.
    Se frequenti un gruppo spirituale: dillo a tutti i componenti del gruppo ( ovviamente se vogliono, esiste il libero arbitrio ).

    Integra la sua dieta con ascorbato di potassio ( Cura del Dottor Pantellini ).
    Esiste una Fondazione o Associazione ( non ricordo bene ).
    Basta fare qualche ricerca in internet.

    Puoi farle integrare anche l’ Aloe barbadensis ( Aloe Vera ) , sotto forma di succo.Penso che non posso fare nomi di Aziende.
    Se vuoi però, ti lascio il mio indirizzo e-mail:
    cappelloroberto@libero.it

    Come vedi esiste una cura integrata:
    Preghiera, meditazione, nutrizione, veganesimo, Amore Divino, integrazioni fitoterapiche, e tanto altro.

    Che bello sarebbe se i medici allopatici…….si aprissero pure a questo Mondo dell’ Integralità, integrazione, sinergia delle cure, della vera medicina olistica.

    Io sono un semplice appassionato di medicina naturale e fitoterapia, non sono un medico……….ma credo fermamente in quello che ho scritto sopra.

    Le mando un raggio di Luce, di Guarigione.

    Cappello Massimo

  19. Fulvia Spirito

    @ Massimo:
    Grazie mille Massimo!
    Sei gentilissimo.
    Conosco il vantaggio del mangiare bene,sono vegana..
    Mia madre è ormai forse 30 kili..ma è buddista la sua forza sta nel sapere della sua buddita’…come una candelina si sta spegnendo senza sofferenza ne dolori…questo penso grazie al suo credo di luce e preghiera…
    Grazie ancora veramente dal cuore
    OM Shanti
    Fulvia

  20. Fabio

    Saluti a tutti.

    Credo veramente che ci sia qualcosa di speciale in coloro i quali praticano meditazione. Personalmente e fortunatamente non soffro di problemi fisici o altro …. ma, di situazioni turbinose familiari venute a ciel sereno si …. Posso sostenere che se non avessi dato inizio a questo percorso di Anima in Cammino, la mia mente con molta probabilità sarebbe andata senza controllo … seguendo i propri schemi e impulsi impazziti …. Pertanto, sono fermamente d’accordo con voi tutti che oltre alla medicina vi è un gran contributo che dà la MEDITAZIONE unita sicuramente alla preghiera. Voglio cogliere l’occasione per ringraziare Fulvia per quello che fa per noi ….. nonostante la sofferenza della sua cara madre. Sicuramente una delle mie tante preghiere saranno per lei.-

    OM Shanti.

    Fabio

  21. Marco

    @ Marisa:
    Grazie Marisa, un Abbraccio anche a te,

    Marco

  22. Marco

    @ Massimo:
    Ciao Massimo, grazie a te, ogni contributo
    e visione che facciamo in merito a questo argomento
    seguendo una prospettiva di crescita,

    è benefico per tutti,
    Marco

  23. Marco

    @ Fulvia Spirito:
    Ciao Fulvia,

    un’abbraccio di cuore anche a te,
    non perderti e non perdetevi questo allora:
    https://www.youtube.com/watch?v=2AjdB7xxeno

    shanti
    Marco

  24. Marco

    @ Massimo:
    @ Fulvia Spirito:
    Cari Massimo e Fulvia,

    la fondazione di cui parlava Massimo è questa:
    http://www.pantellini.org/

    sono a Firenze, ho letto qualche intervista al Prof. Pantellini
    e fin da subito ho avuto l’impressione che l’organizzazione è seria,
    anche il costo della cura infatti è sicuramente abbordabile,

    ma si, per altre cose cerchiamo di non fare nomi di aziende…

    a presto,
    Marco ;)

  25. Marco

    @ Fabio:
    ciao fabio, grazie, e buonissimo proseguimento
    nella forza della spiritualità,
    marco

  26. Massimo

    @ Marco:
    Ne sono molto contento. Grazie mille. E’ bello confrontarsi, è bello esprimersi,è bello condividere, è bello aiutare e farsi aiutare.

    Cappello Massimo

  27. Fulvia Spirito

    @ Marco:
    @ Fabio:
    @ Massimo:
    Vi ringrazio davvero dal profondo del cuore!!
    La vita è una danza bellissima credo importante è essere Danzatori!
    Fare in modo che non sia la vita a vivere noi e… con la meditazione questo puo’ accadere…
    Grazie ancora
    OM Shanti
    Fulvia

  28. Massimo

    @ Marco:
    In effetti anche se questo trailer è molto lungo ( 2 0re )…..ne è valsa la pena vederlo. Grazie Marco.

    Cappello Massimo

  29. Massimo

    @ Fulvia Spirito:
    Grazie per la tua ispirazione e per i tuoi pensieri.

    Cappello Massimo.

  30. Massimo

    Salve a tutti, da poco ho letto un libro che mi ha affascinato, incuriosito,reso un pò più consapevole.
    Con il Cuore, sento di condividerlo:

    Titolo: Morendo ho ritrovato me stessa
    Sottotitolo: Viaggio dal cancro, alla premorte, alla guarigione.
    Autrice: Anita Moorjani
    Casa editrice: Edizioni My Life ( Maggio 2013 ).

    Vi auguro una giornata ricca di serenità e gioia.

    Cappello Massimo.

Scrivi un commento

I campi contrassegnati da un asterisco (*) sono obbligatori.